In Finlandia volontari costruiscono sito web per facilitare il lancio di iniziative popolari on-line

Pubblicato: 30 marzo 2012 da ive in News & Articoli, Scienze Sociali
Tag:, , , , , , , , , , ,

Traduzione a cura di Daniel Iversen

Dall’inizio di marzo, le petizioni popolari che riceveranno almeno 50mila firme da persone aventi diritto al voto, potranno essere spedite per una gestione parlamentare.

I riscossori della tassa sul possesso del cane stiano attenti! Due dozzine di programmatori , grafici, e attivisti civici si stanno riunendo in un gruppo di lavoro nella periferia di Helsinki un venerdì sera di febbraio.

Stanno lavorando al sito Avoin ministeriö ( Ministero Aperto ), che verrà lanciato all’inizio di marzo e da quel momento in poi, il nuovo Citizens’ Initiative Act prenderà forza.
Secondo la nuova legge un minimo di 50mila cittadini aventi età di voto potrà lanciare un’ iniziativa di legge che il Parlamento poi dovrà elaborare.
Sul sito Open Ministry (Ministero Aperto), chiunque può presentare un’ idea per un’ iniziativa di legge e se questa riceve abbastanza supporto, i volontari del ministero lavoreranno per farne una proposta che sia poi gestibile dal P.M.

Al quarto workshop dell’Open Ministry ,che avrà luogo  in uno spazio dato a disposizione dalla casa software Reaktor di Helsinki, il gruppo di studio è stato diviso in due.
Nella prima stanza, i programmatori lavorano sul layout e sulla realizzazione del sito. Nella seconda stanza Joonas Pékkanen e altri attivisti pianificano come il ministero debba operare nella pratica.

Ciò che viene attualmente discusso è se l’iniziatore di un suggerimento possegga o meno il diritto della sua idea. Cosa succederebbe se l’idea venisse trasformata in qualcosa di diverso durante il processo di gestione?
C’è qualcuno che possiede i diritti di una qualsiasi delle iniziative presentate?
A dispetto di temi altisonanti, il progetto sembra in realtà innovativamente rivoluzionario.
Normalmente, un impegno di questo tipo coinvolge tante disquisizioni “new age”, molte chiacchere ed aria fritta, con scarsi risultati finali.
I programmatori e i consulenti invece, sembra però che abbiano effettivamente realizzato qualcosa

Con l’entrata in vigore dell’emendamento alla costituzione , le iniziative popolari potranno essere presentate dall’inizio di marzo.
Dopodiche, un numero minimo di 50.000 cittadini aventi diritto al voto, potranno partecipare a una  iniziativa politica (una proposta di un disegno di legge che si vuole proporre) o un disegno di legge completo.

Un ministero appropriato gestirà l’iniziativa politica, mentre un disegno di legge sarà velocemente e direttamente presentato al parlamento.

Il piano del Ministero Aperto (Open Ministry) è quello di concentrarsi in particolare sui progetti di legge piuttosto che sui disegni di legge.
“L’obiettivo è quello di far si che le iniziative dei cittadini abbiano una migliore possibilità di passare come leggi al Parlamento”, spiega Pékkanen.
Una volta che un disegno di legge è pronto, avrà inizio il processo di ricerca di firmatari.
Le firme, che possono essere fatte online o su carta, devono essere raccolte entro sei mesi dal lancio dell’iniziativa.

L’ “Open Ministry” nasce da una idea di Joonas Pékkanen lo scorso dicembre.
Pékkanen, coinvolto nel lancio di compagnie start-up basate su internet, lesse un articolo sulle leggi di ’iniziativa popolare.
Iniziò a reclutare volontari per il progetto dalla sua cerchia di amici, e formò il gruppo rapidamente.
L’intera operazione è partita dalle fondamenta. Non sono stati usati fondi provenienti dal governo e da enti parastatali.
Il principio centrale dietro quest’attività sono stati l’apertura e il coinvolgimento della popolazione nell’operazione “Ministero Aperto”.
“Vogliamo dare anche un esempio agli altri ministeri”. dice Pekkanen.
“Naturalmente questo comporta il rischio di ricevere così tante iniziative popolari che tutta l’idea soffrirà di una sorta di iper inflazione”

Quando verrà lanciato il sito web, conterrà un paio di suggerimenti che serviranno da esempio.

“Il primo sarà l’abolizione della tassa sui cani”, spiega Pekkanen.
“E’ un bene avere questi semplici esempi come questo che permetta ai cittadini di prendere familiarità col ministero”.
Secondo Pekkanen, un progetto come quello della discontinutà della tassa sui cani è stato scelto perchè dal punto legislativo è abbastaza semplice: comporta il cambiamento di solo una legge.
La tassa canina, tecnicamente in vigore in tutti i 336 comuni finlandesi ed esigibile fino a 50.00 euro sui cuccioli sopra i 5 mesi, è infatti decisamente poco pratica (le tasse fanno entrare meno soldi di quanto costa effettivamente tenere un registro per ogni persona che possiede un cane), viene oggi riscossa solo a Helsinki e Tampere, e il pagamento non viene monitorato da nessuno.
In pratica la legge è  lettera morta  e un facile obiettivo per testare la nuova procedura.

C’è, tuttavia, un ostacolo che già si sta abbattendo sull’Open Ministry e tutta l’iniziativa la legge delle iniziative popolari.
Il Ministero della Giustizia dovrebbe avere un sito web dove la gente può scrivere le iniziative.

Per essere valida legalmente, l’imissione di un iniziativa richiede un codice bancario identificativo o qualche altra cosa che conprovi l’identità del firmatario

Il Ministro della Giustizia non ha nemmeno avviato la costruzione di tale sistema.
E non sarà in funzione prima della fine dell’anno se le cose andranno per il verso giusto.

FONTE: Helsingin Sanomat

 

 

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...