Noto economista mainstream: “Marx aveva ragione. Il capitalismo potrebbe distruggere se stesso”

Pubblicato: 29 novembre 2011 da ive in News & Articoli, Scienze Sociali
Tag:, , , , , , , , ,

Traduzione a cura di Daniel Iversen

Noto economista Mainstream:  ” Marx aveva ragione. Il capitalismo potrebbe distruggere se stesso”

Nouriel Roubini è un economista mainstream che insegna all’università di New York ed è noto per essere stato uno dei primi che predissero il crash del 2008.

Non è marxista.

Oggi tuttavia, in un’intervista al Wall Street Journal, Roubini ha ammesso che Carl Marx aveva ragione riguardo al fatto che il capitalismo si distrugge da solo, come aveva delineato più di un secolo e mezzo fa.

Ho realizzato una trascrizione approsimativa (l’accento di Roubini mi da qualche problema) della porzione critica di questa interessante intervista.
Vi esorto a leggere attentamente ogni parola almeno una volta, se non due volte.

WSJ: Quindi hai dipinto una quadro desolato della crescita economica  futura sotto la media, con un’aumento del rischio di una nuova recessione in un futuro prossimo.
Il che suona terribile. Che cosa possono fare le aziende e il governo per far funzionare di nuovo l’economia ? Oppure dobbiamo starcene seduti aspettando che finisca

ROUBINI: Le aziende non stanno facendo niente. Non stanno dando una mano. Tutto questo rischio le sta rendendo nervose. C’è un valore in attesa. Essi affermano che stanno facendo dei tagli perche c’è un eccesso di capacità e non stanno assumendo nuovi lavoratori perche non c’è abbastanza domanda finale, ma è un paradosso, un Catch-22.
Se non assumi personale, non si crea abbastanza reddito da lavoro, non c’è abbastanaza fiducia da parte dei consumatori, non c’è consumo e non c’è abbastanza domanda finale.
Negli ultimi due o tre anni, abbiamo effettivamente avuto un peggioramento, perché abbiamo avuto una massiccia redistribuzione del reddito dal lavoro al capitale, dai salari ai profitti, e la disuguaglianza di reddito è aumentata; la tendenza marginale alla spesa da parte delle famiglie è maggiore a quella di una impresa, questo perché le famiglie hanno una maggiore propensione al risparmio.
Queste sono le imprese paragonate alle famiglie.
Quindi la redistribuzione del reddito e della ricchezza rende peggiore il problema di una insufficiente domanda aggregata.

Carl Marx aveva ragione. A un certo punto, il capitalismo può distruggere se stesso.
Non si può continuare a trasferire reddito dal lavoro al capitale, senza avere una capacità in eccesso e la mancanza di domanda aggregata. Questo è quello che è successo. Abbiamo pensato che i mercati funzionassero. Ma non è cosi, non stanno funzionando. L’individuo può essere razionale. L’azienda, per sopravvivere e prosperare, può spingere il costo del lavoro sempre più in basso, ma i costi del lavoro il reddito e il consumo di qualcun’altro ù. Ecco perché si tratta di un processo autodistruttivo.

fonte
http://www.alternet.org/newsandviews/article/649635/mainstream_economist:_marx_was_right._capitalism_may_be_destroying_itself/

intervista completa
http://online.wsj.com/video/roubini-warns-of-global-recession-risk/C036B113-6D5F-4524-A5AF-DF2F3E2F8735.html

La parte dove Roubini parla di Marx e l’eccesso di capacità
http://online.wsj.com/video/roubini-warns-of-global-recession-risk/C036B113-6D5F-4524-A5AF-DF2F3E2F8735.html

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Annunci
commenti
  1. Predator ha detto:

    Il capitalismo si distrugge annientando la borghia capitalista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...