Touchscreen oltre i confini dello schermo

Pubblicato: 15 ottobre 2011 da Denis Gobbi in News & Articoli, Ricerca
Tag:, , , , , ,

Traduzione a cura di Daniel Iversen

Un tablet che si puo controllare non solo scorrendo le dita sullo schermo, ma anche toccando la superficie sulla quale viene appoggiato il dispositivo.
E’ stato costruito grazie alla collaborazione di ricercatori della Intel, della Microsoft e dell’Università di Washington

Adesso che gli smartphone e i tablet sono cosi popolari, gli scienziati informatici si stanno concentrando sempre di piu nell’area di ricerca che mira a trovare nuovi modi per interagire con i computer.

Portico, cosi è chiamato il progetto che ha prodotto il nuovo dispositivo, potrebbe alla fine dare alla luce tablet e smart phone con i quali si interagisce oltre i confini fisici del dispositivo stesso.

“L’idea è quella di far si che lo spazio di interazione vada oltre quello del display” dice Jacob Wobbrock, professore associato della “Scuola dell’informazione” dell’Università di Washington, a Seattle, colui che ha sviluppato il sistema.

Questo è stato ottenuto con due fotocamere pieghevoli situate su entrambi i lati del display, che permettono la rilevazione e il monitoraggio del movimento intorno allo schermo.

Il sistema individua l’altezza degli oggetti e determina quando essi toccano la superficie circostante mettendo a confronto le due visioni catturate dalle telecamere. Questo permette di determinare movimenti delle mani e degli oggetti fisici in modo che possano interagire con il display.

In una dimostrazione, il software traccia una pallina che si muove sulla superficie dov’è collocato il tablet. Se l’oggetto colpisce il lato del dispositivo, sullo schermo appare una pallina virtuale che segue la stessa traiettoria, come se la pallina fosse entrata fisicamente all’interno del tablet: in questo modo essa puo essere usata per segnare degli obiettivi sullo schermo.
In un’altra dimostrazione, la punta di un’astronave giocattolo posizionata sul tavolo accanto al tablet, controlla la punta di una navicella virtuale sullo schermo, permettendo all’utente di sparare agli “asteroidi”

Wobbrock dice che lo stesso sistema funzionerebbe sugli smartphone e su altri dispositivi tascabili: “Poichè i dispositivi tendono a rimpicciolirsi sempre di piu, compromettono anche lo spazio sul display. Con Portico però è possibile recuperare interattività con l’area circostante”, afferma il professore.

Con i tablet, Portico aumenta la superficie utilizzabile di sei volte, afferma Daniel Avrahami un ricercatore di Intel Labs di Seattle, che si avvicinò all’idea di Portico aiutandone il suo sviluppo con l’aiuto di Shahram Izadi di Microsoft Research a Cambridge, UK.
Un tablet da 12 pollici “diventerebbe l’equivalente di un 26 pollici a schermo”, dice Avrahami, che presenterà il lavoro nel mese di ottobre 2011 presso “l’ ACM User Interface“, simposio di software e tecnologia  a Santa Barbara, in California.

Eventualmente, dice Wobbrock, potrebbe essere piu pratico, soprattutto dal punto di vista commerciale, usare delle telecamere clip-on al posto di quelle pieghevoli, che tendono a rompersi facilmente.
Fa però anche notare che l’interno display puo essere sostituito con un telaio pieghevole contenente entrambi gli obiettivi e un pico-proiettore per produrre l’immagine sulla superficie sottostante.

Eva Hornecker, docente specializzata in interazione uomo-computer, presso l’Università di Strathclyde, a Glasgow, in Scozia, dice che c’è un’interesse crescente tra i ricercatori riguardo ‘utilizzo di telecamere per rilvare gesti di mani e degli oggetti.

“Il problema con i touchscreen è che non si riesce a rilevare tutto ciò che sta accadendo sulla superficie”, afferma Hornecker. Tuttavia, fa natore che l’interazione al di là dello schermo permetterebbe di introdurre nuove sfide, come per esempio il modo di fornire dei feedback cosicchè l’utente sappia dove inizia e finisce l’area interattiva.

Fonte: technologyreview

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Annunci
commenti
  1. hitsugaya96 ha detto:

    Che figata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...